Google, Bing e la sfida alla “search” (da punti di vista opposti!)

Pinterest

Google e Bing sono i due motori di ricerca più importanti al mondo. E’ chiara a tutti la netta supremazia del motore di Mountain View,  la killer app per eccellenza degli ultimi 10 anni; uno di quei strumenti che hanno rivoluzionato il mondo (non solo del Web). Eppure Bing, dopo aver “assorbito” Yahoo! e aver stretto accordi importanti con Facebook, per l’indicizzazione dei contenuti all’interno del suo motore, continua a dar battaglia e si propone come unico vero antagonista nella search

Interessante notare che le due “applicazioni” sono agli antipodi da numerosi punti di vista:

  • A livello aziendale: Google è nato come motore di ricerca e, nel corso degli anni, si è aperto agli altri settori del Web andando ad occupare, trasversalmente, posizioni di rilievo mentre Bing è un prodotto di Microsoft che viene da tutt’altro settore e ha deciso di cimentarsi anche nella Search (fin dai tempi di Msn).
  • A livello di approccio: Google è diventato celebre per aver semplificato al massimo la ricerca (celebre la sua pagina bianca, più o meno la stessa da 12 anni a questa parte) e non appare voler stravolgere la sua filosofia basata sull’essenzialità e la semplicità. Bing invece si è proposto come innovatore, dando in pasto agli utenti una pagina maggiormente personalizzabile, pur incontrando la resistenza degli utenti nel preferirlo a Google.

Un’infografica, pubblicata da The Wall, riporta tutta questa situazione, in maniera sintetica e efficace

Il nuovo “campo di battaglia” è quello del Mobile, e anche qui Google sembra partito in netto vantaggio.

Come andrà a finire? Dite la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Paolo Ratto

Ho 27 anni. Sono uno specialista di contenuti online. Seguo costantemente la blogosfera e mi occupo prevalentemente di Web Marketing. Ho vissuto in Italia, Spagna e Francia e viaggiato ad ogni possibile occasione. Con le lingue non me la cavo per niente male... Mi considero un cittadino del mondo, in cerca della sua strada. Amo libertà e tolleranza. Non sopporto le persone prigioniere delle proprie idee. Il mio obiettivo? Lasciare un segno della mia presenza ovunque passi...

Lascia un commento